Il Microfono

Scendendo nel dettaglio analizziamo ora il primo e più delicato stadio della catena audio: la ripresa microfonica. Prima di analizzare i diversi tipi di microfono e come sceglierli a seconda della situazione è doveroso soffermarsi su cosa è il suono e come si propaga.
Chi si interessa un po’ di linguistica sa bene che spesso dall’analisi di una parola si può risalire al suo significato e a tutto il contesto che la contiene. Per questo l’analisi della parola “microfonico” ci porta immediatamente a suddividere il termine in due parti: ”micro” (da micros aggettivo che sta per “piccolo”, “debole”) e ”fonico” (da phonos che sta per “suono”, ”voce”).

Continua a leggere “Il Microfono”

Valvole o transistor?

Argomento alquanto controverso è quello del tipo di amplificazione da utilizzare nei diversi stadi della catena audio: valvole o transistor? Si sentono fare molte disquisizioni su questo argomento e i puristi del suono hanno sempre lodato la valvola; si può concordare  ma prima bisogna fissare due punti tanto semplici quanto chiarificatori:

1) Tale confronto va fatto a parità di prezzo, ovvero a parità di qualità. Non si può dire che un amplificatore da 100 € a valvole funzioni meglio di uno da 1000 € a transistor.

Continua a leggere “Valvole o transistor?”

Il peso del suono

Chi di voi cantanti o musicisti, andando in un locale a cercare una data o nei preparativi per una serata già fissata, ha  l’abitudine di chiedere notizie sull’impianto del tale locale? “Quanti microfoni ci sono sul palco?” “Che mixer?” “Quante spie?”. Ecco, se non l’avete mai fatto, neanche una volta, con questo articolo e quelli che verranno spero di farvi capire l’importanza di fare queste domande per il buon esito della vostra serata.

Continua a leggere “Il peso del suono”