Il Rack, questo sconosciuto!

Non ho mai capito se succede solo a me, andando ad un qualsiasi concerto, di essere spesso attratto più dalla postazione del fonico di sala (o anche fonico PA cioè “Pubblic Address” – così potete fare i fighi al prossimo concerto –  che si distingue dal fonico di palco) che da quello che succede sul palco.
Certo io sono un pò malato, ma non mi dite che nessuno di voi si è mai chiesto cosa sono tutte quelle lucette che si muovono impazzite nei rack vicino al mixer. Ebbene per chi non se l’è mai chiesto e per chi non si è mai risposto ve lo spiego io.
Quei rack contengono tutta l’elettronica che, insieme al mixer, processa i segnali che arrivano dal palco, e che poi verranno amplificati dai finali di potenza per arrivare alle casse dirette sul pubblico.

Continua a leggere “Il Rack, questo sconosciuto!”

Il Compressore

Per ottenere dei suoni “corretti” è fondamentale l’ordine in cui colleghiamo i nostri effetti a pedale, questa sequenza è detta routing.

Generalmente si procede in questo modo: DINAMICA – MODULAZIONE – RITARDO.
Di solito il wha va in cima alla catena o subito dopo il compressore.
Cominciamo ad analizzare la dinamica seguendo l’ordine standard della catena effetti…vi ripeto che nessuno vieta di sperimentare l’ordine dei pedali alla ricerca di soluzioni sonore “particolari”!

Continua a leggere “Il Compressore”