Lorenzo Sansoni – Cantando la Voce “L’improvvisazione vocale è un’arte universale, priva di vincoli, alla quale tutti possono accedere”

10440945_753023594740835_1694075247007420443_nA soli 12 anni Lorenzo Sansoni, grazie all’incontro con Oskar Boldre (vocalist, poli-strumentista, compositore, arrangiatore, direttore di coro) si avvicina all’approccio della voce intesa “come strumento” e al mondo dell’improvvisazione vocale, nonché alla vocal-percussion e alla tecnica del canto difonico. Oskar Boldre è il suo primo grande maestro e punto di riferimento.

Qui di seguito l’intervista a Lorenzo.

1) Raccontaci un po’ di te. Qual è la tua storia musicale?

Senza dubbio il germe musicale mi è stato trasmesso da mia madre, ex cantante professionista. Lei mi ha fatto scoprire le grandi voci internazionali (Mina, Sinatra, Dionne Warwick, Whitney Houston ). La musica, l’ascolto e il canto sono stati dunque elementi predominanti durante la mia infanzia. Tuttavia il primo approccio accademico, all’età di 8 anni, fu alquanto traumatico. Dopo un bellissimo corso di propedeutica musicale, speso a provare e a giocare con gli strumenti, scelsi il violino. Bastarono poche lezioni prova di violino in Conservatorio, passate senza mai toccare lo strumento, a convincermi che il violino non era il mio strumento o forse non era ancora il momento.

Continua a leggere “Lorenzo Sansoni – Cantando la Voce “L’improvvisazione vocale è un’arte universale, priva di vincoli, alla quale tutti possono accedere””