Intervista a Riccardo Onori, chitarrista di Jovanotti

onori1Arriva fresca fresca l’intervista ad uno dei migliori chitarristi italiani, Riccardo Onori chitarrista del mitico Jovanotti.

1) Ciao Riccardo, anzitutto ti ringrazio per aver accettato la nostra intervista. Come prima domanda ci piacerebbe sapere come nasce la tua passione per la chitarra elettrica.

Ringrazio voi per le domande, mi piace sempre parlare di musica. Questa domanda è un po difficile per me, perché non è nata la passione per la chitarra elettrica soltanto, ma principalmente per la musica, mi ricordo che ero molto piccolo e i miei genitori ascoltavano musica a casa, mi ricordo ancora oggi i brividi che mi venivano quando ascoltavo i vari cantanti e musicisti. Mettevano Battisti, Beatles, Santana e Pink floyd, e chi più ne ha più ne metta…. La chitarra è uno strumento che ho scoperto a 10 anni e ancora oggi lo considero uno strumento utile per dar sfogo alla mia passione. Il suono è la cosa che mi interessa di più, e sopratutto il suono d’insieme. La mia chitarra la vedo sempre come un ingranaggio di una macchina che si mette in moto con tutti i musicisti con cui suono.
Continua a leggere “Intervista a Riccardo Onori, chitarrista di Jovanotti”

Annunci

“…questo concerto rappresenta per me un passaggio di vita”. Intervista ad Armando Polito studente laureando corso Bachelor of Arts in Performance. Presentazione del progetto innedito Deltanabla

spaizoe1) Parlaci un po’ di te, chi è Armando Polito

Armando Polito è una confluenza di personalità, proprio come nel video promo del concerto in cui si vedono nove “Me”. Vocal performer, attore, musicista, song writer, docente di tecnica vocale e, ultimo ma non meno importante, beat boxer. Un insieme di “perturbazioni” da cui emerge una storia, una serie di racconti che sono esattamente quelli che ascolterete nel corso del mio concerto.
Armando Polito proviene da un paese campano (Sessa Aurunca) caratterizzato dall’immobilità sociale, comportamentale, ideologica e culturale tipica del panorama della “provincia”. Un environment difficile, in cui è quasi naturale perdersi nella trappola dell’alienazione e della fuga dalla realtà, specie in età adolescenziale. E’ pressappoco quello che è successo a me, con l’unica fortuna di avere il sogno e l’idea della musica da rincorrere. Continua a leggere ““…questo concerto rappresenta per me un passaggio di vita”. Intervista ad Armando Polito studente laureando corso Bachelor of Arts in Performance. Presentazione del progetto innedito Deltanabla”

Intervista a Rashmi Bhatt, suonatore di Tabla indiano

Rashmi-BhattPer chi non ti conosce puoi dirci qual è la tua storia musicale

Nato in India, Rashmi V. Bhatt Ë cresciuto a Pondicherry, in un ambiente permeato das danza, teatro e musica indiana: l’arte del Tabla, ovvero le tipiche percussioni dell’India, le ha studiate sotto la guida del Maestro Sree Torun Banerjee. Dopo il suo trasferimento in Europa, viene costantemente invitato per dei concerti con celebri maestri indiani e non nei importanti Festival Internazionali in Europa. Affascinato dalla ricerca e fusione tra le varie etnie e i loro linguaggi musicali, ha collaborato con musicisti come il kenyota AYUB OKADA, Marcus STOCKHAUSEN, Danilo REA, il famoso cantante pakistano NUSRAT FATEH ALI KHAN e Michael Brook. Di recente, ha fatto una tournée in Africa con Gabin Dabiré, Noureddine e Ustad DAUD KHAN in Marocco, Tunisia e Dubai e ha fatto una tournée con SHAKIRA, cantante POP di fama mondiale. Negli ultimi anni, la sua ricerca principale si è orientata alla scoperta di diverse culture: da qui svariati progetti con musicisti originari di paesi, dal Marocco all’Iran, dall’Afghanistan al Mali, dalla Siria al Brasile. Era ospite al prestigioso Festival di WOMEX Ottobre 2010 a Copenhagen. Da dieci anni, è Direttore Artistico del WORLD RHYTHM FESTIVAL a Perugia. Collabora con varie Ambasciate Indiane in Europa e con Conservatori di Musica. Risiede e insegna le Percussioni a Roma, Italia.
Continua a leggere “Intervista a Rashmi Bhatt, suonatore di Tabla indiano”

Intervista a Neco Novellas. L’Africa e i suoi Ritmi

578553_10151473728929869_1608024120_nQui di seguito vi proponiamo l’intervista realizzata a Neco Novellas, musicista africano che terrà una lezione sul ritmo agli studenti dei corsi Bachelor of Arts in Musica presso la scuola Jam Academy di Lucca.

1) Ciao Neco, per chi non ti conosce puoi descrivere brevemente la tua storia musicale?

Sono nato in mozambico a maputo 1974, in una famiglia appartenente ad una tribù conosciuta per la musica della “timbila” una sorta di xilofono. La caratteristica di questa musica è la complessità polifonica. La tribù si chiama Chopi.  All’età di 16/17 anni ho iniziato a suonare strumenti e musica occidentale. Dopo ho iniziato a combinare queste due realtà muisicali.
Continua a leggere “Intervista a Neco Novellas. L’Africa e i suoi Ritmi”

Consigli e accorgimenti su come fare un buon Video con il cellulare in situazione di scarsità di luce. Intervista – Matteo Bertuccelli Cameraman

14e1190Molte volte ci siamo trovati con il nostro smartphone a Registrare Video durante concerti, eventi o manifestazioni; in situazioni quindi caotiche e di scarsità di luce. Il risultato è molto spesso un disastro!

Siccome ci siamo rotti di andare avanti a tentativi abbiamo voluto intervistare un vero Cameraman per capire cosa si può fare. Continua a leggere “Consigli e accorgimenti su come fare un buon Video con il cellulare in situazione di scarsità di luce. Intervista – Matteo Bertuccelli Cameraman”

Sergio Fanton – The Comparison of Drumheads

fanton1) Ciao Sergio, per chi non ti conosce ci puoi raccontare in breve la tua storia musicale?
In breve e’ una parola grossa…ma per forza di cose faro’ un sintesi .
Ho iniziato a suonare la batteria all’eta’ di 6 anni e oggi ne ho 47 .
Dopo gli studi superiori in Elettronica Digitale ho deciso di intraprendere un lavoro che mi appassionasse veramente e sono arrivato nel 1995 ad aprire un mio negozio di strumenti musicali specializzato per batteristi NOTAK MUSIC SOLUTIONS .
L’intenzione era lavorare in modo completamente diverso rispetto agli altri negozi , infatti il mio era piu un Laboratorio che un negozio tradizionale .
Questa impostazione si e’ rivelata subito vincente .
Nel giro di 4 anni i piu grandi professionisti Italiani ed Internazionali hanno iniziato a frequentare e a collaborare strettamente con la struutra NOTAK MUSIC SOLUTIONS.

Continua a leggere “Sergio Fanton – The Comparison of Drumheads”

Lorenzo Sansoni – Cantando la Voce “L’improvvisazione vocale è un’arte universale, priva di vincoli, alla quale tutti possono accedere”

10440945_753023594740835_1694075247007420443_nA soli 12 anni Lorenzo Sansoni, grazie all’incontro con Oskar Boldre (vocalist, poli-strumentista, compositore, arrangiatore, direttore di coro) si avvicina all’approccio della voce intesa “come strumento” e al mondo dell’improvvisazione vocale, nonché alla vocal-percussion e alla tecnica del canto difonico. Oskar Boldre è il suo primo grande maestro e punto di riferimento.

Qui di seguito l’intervista a Lorenzo.

1) Raccontaci un po’ di te. Qual è la tua storia musicale?

Senza dubbio il germe musicale mi è stato trasmesso da mia madre, ex cantante professionista. Lei mi ha fatto scoprire le grandi voci internazionali (Mina, Sinatra, Dionne Warwick, Whitney Houston ). La musica, l’ascolto e il canto sono stati dunque elementi predominanti durante la mia infanzia. Tuttavia il primo approccio accademico, all’età di 8 anni, fu alquanto traumatico. Dopo un bellissimo corso di propedeutica musicale, speso a provare e a giocare con gli strumenti, scelsi il violino. Bastarono poche lezioni prova di violino in Conservatorio, passate senza mai toccare lo strumento, a convincermi che il violino non era il mio strumento o forse non era ancora il momento.

Continua a leggere “Lorenzo Sansoni – Cantando la Voce “L’improvvisazione vocale è un’arte universale, priva di vincoli, alla quale tutti possono accedere””