Intervista a Riccardo Onori, chitarrista di Jovanotti

onori1Arriva fresca fresca l’intervista ad uno dei migliori chitarristi italiani, Riccardo Onori chitarrista del mitico Jovanotti.

1) Ciao Riccardo, anzitutto ti ringrazio per aver accettato la nostra intervista. Come prima domanda ci piacerebbe sapere come nasce la tua passione per la chitarra elettrica.

Ringrazio voi per le domande, mi piace sempre parlare di musica. Questa domanda è un po difficile per me, perché non è nata la passione per la chitarra elettrica soltanto, ma principalmente per la musica, mi ricordo che ero molto piccolo e i miei genitori ascoltavano musica a casa, mi ricordo ancora oggi i brividi che mi venivano quando ascoltavo i vari cantanti e musicisti. Mettevano Battisti, Beatles, Santana e Pink floyd, e chi più ne ha più ne metta…. La chitarra è uno strumento che ho scoperto a 10 anni e ancora oggi lo considero uno strumento utile per dar sfogo alla mia passione. Il suono è la cosa che mi interessa di più, e sopratutto il suono d’insieme. La mia chitarra la vedo sempre come un ingranaggio di una macchina che si mette in moto con tutti i musicisti con cui suono.

2) Quali sono stati i momenti, all’interno della tua carriera musicale, che hanno dato la svolta alla tua musica?

Direi che l’incontro di musicisti fortissimi come Stefano Bollani, Antonello Salis, Agostino Marangolo, Enrico Rava… Potrei fare un elenco lungo….
Se mi guardo indietro ogni esperienza è stata una svolta, l’insieme di queste esperienze sono state motivo di crescita, con Jovanotti ho imparato tantissimo perché ha una grande passione per quello che fa. Dagli artisti appassionati si impara ogni giorno.

3) Chi sono i tuoi idoli musicali

Ahahahah. Quanti nomi posso scrivere? 3000? Ce ne sono tantissimi,mi piacciono tantissimi stili musicali,dal rock (gilmore, hendrix, jimmy Page, the edge, nirvana, Radiohead) Al jazz (scofield, metheny, montgomery, jim hall) Alla musica Latino americana (Gil, veloso, jeorge ben) Alla musica Africana (Bombino, Tony allen) Dimentico sicuramente 2800 artisti.

4) Come nasce l’eperienza con Jovanotti e qual è il tuo set che usi durante i grandi concerti negli stadi.

Devo ringraziare Marco Tamburini, tra poco ricorre l’anniversario della sua morte,ero molto legato a lui sia musicalmente ma sopratutto umanamente,mi manca tantissimo,era un riferimento per me. Nel momento in cui Lorenzo era rimasto senza il suo chitarrista storico,Marco mi ha portato a conoscerlo. Mi ero preparato i suoi brani più famosi, Lorenzo si è dimostrato subito un grandissimo artista,mi ha fatto registrare un suo brano nuovo, da lì ho capito che voleva vedere se avrei potuto dargli una mano sul suo futuro, il suo passato non gli interessava più.

La strumentazione che uso in tour consiste in ampli Masotti, un rack e pedaliera abbastanza complessi, con tanti pedalini ed effetti,sempre assemblati da Masotti,il mio angelo custode praticamente. Le chitarre girano sempre, tra Fender e Gibson, da quest’anno ho utilizzato due Bacci fatte a posta per me, le vedrete alla jam! Super belle.

5) Cosa dobbiamo aspettarci nella clinic di domenica 15 maggio presso il Grind House Pub?

Porterò del materiale che riassume in breve tutto quello che ho ritenuto fondamentale nella mia crescita musicale. Mi piace parlare di musica, mi piace parlare del mio punto di vista, in fondo le regole sono sempre le stesse, le scale maggiori, le minori sono uguali per tutti,si dice le note sono 7, sono fondamentali gli approcci diversi. Cercherò di spiegare bene il mio.
Una cosa che mi è sempre servita quando andavo a lezione, era sentire tanti insegnanti diversi, questo mi ha permesso di andare sempre avanti.

6) Hai un piccolo consiglio da dare a tutti coloro che adorano fare musica e sono agli inizi?

Ascoltare tantissima musica!!!
Ascoltare tanti stili diversi, non fossilizzarsi su un genere.
Non fare mai andare le mani sullo strumento senza il cuore.
Vi aspetto il 15! Non vedo l’ora di fare due chiacchiere con tutti i musicisti che verranno.

A presto.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...