Lo “strumento” più importante della batteria: lo SGABELLO.

No, non avete letto male. Io (e come me tanti colleghi) considero lo sgabello uno strumento. Da scegliere con estrema cura ed attenzione, da provare e riprovare al momento dell’acquisto. Proprio come si fa con un rullante o con il piatto nuovo.
Senza uno sgabello degno di tale nome non potremmo avere una seduta corretta, e questo implicherebbe due problemi, uno di salute e uno tecnico (in rigoroso ordine di importanza).

Una seduta scorretta a lungo andare può creare qualche problema alla schiena, indolenzimenti agli arti (soprattutto gli inferiori), affaticamenti e una conseguente influenza negativa sul suono generale.

Vediamo quindi quali devono essere le caratteristiche ideali per poter scegliere al meglio il “nostro” sgabello.
Innanzitutto scegliamo uno sgabello che abbia un regolatore d’altezza avvitabile, da preferire a quegli sgabelli che si regolano attraverso una vite perno da inserire in fori già stabiliti. Questo ci permetterà di regolare lo sgabello all’altezza giusta per noi.

Un’altra considerazione da fare è sulle gambe dello sgabello. Un chair a doppia gamba è solitamente molto più stabile di uno a gamba singola. Quindi, nella scelta, opterei per la prima ipotesi.

L’ultima considerazione riguarda la base di seduta. Indipendentemente dalla forma che può assumere (completamente rotonda, a sella di bicicletta, rettangolare) deve avere una caratteristica fondamentale: non deve essere troppo morbida. Una base di seduta esageratamente morbida può favorire l’incassamento della spina dorsale, con i conseguenti problemi presentati prima.

Una volta verificati questi aspetti non dimentichiamoci di verificare che la seduta generale sia COMODA!

Se tutti questi criteri sono rispettati abbiamo scelto il nostro sgabello, che ci garantirà una seduta “regale”. Non a caso gli americani lo chiamano “drum throne”, il TRONO!

Mirko Latino

Annunci

3 pensieri su “Lo “strumento” più importante della batteria: lo SGABELLO.

  1. Manuel

    Condivido che la seduta per un batterista sia importante.deve essere larga e la spugna molto alta per avere un movimento soffice. Manuel Jannandre” Batterista dal 1970

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...