Come si accorda il Rullante ?

Come possiamo immaginare non esiste una vera e propria “legge” che indichi in che modo si debba agire per ottenere un’accordatura perfetta del rullante. Anche perché, in fin dei conti, non esiste un’accordatura perfetta, ma piuttosto un’accordatura che produca il miglior suono possibile in relazione alle diverse variabili dello strumento. Peso, materiale e dimensioni, ad esempio, sono fattori da non escludere o sottovalutare per la valorizzazione del nostro snare.
Comunque qualche piccolo accorgimento potrebbe aiutarci nel raggiungere il miglior risultato possibile. Vediamo come in pochi semplici passi:

Quando montiamo le pelli, passiamo un dito lungo la zona che aderisce al fusto, per vedere se ci sono delle piccole irregolarità. Se la pelle non aderisce perfettamente al fusto potrebbero crearsi dei minuscoli sfiati che possono compromettere il suono finale.

Appoggiare due dita al centro della pelle e esercitare una piccola pressione può aiutare a far calzare bene la pelle. Questa semplice operazione può essere utile prima di appoggiare il cerchio.

Appena appoggiato il cerchio evitiamo di dare più di mezzo giro alle viti, seguendo questa semplice regola: prima una vite, poi la sua opposta. Questo evita una tensione disomogenea della pelle e conseguenti grinze o, in casi estremi, rotture improvvise.
–    Una volta raggiunta l’accordatura desiderata poggiamo le stesse due dita al centro della pelle. Sentirete scricchiolare la pelle, ma non spaventatevi! Gli scricchiolii sono segni di un buon assestamento della pelle.

Una volta assestata la pelle cercate di sentire con una bacchetta se il suono prodotto vicino ad ogni vite è simile a quello della vite precedente. Se così non fosse cercate di ottenere lo stesso suono, ma non superate più di mezzo giro di vite alla volta, per evitare strappi improvvisi.
Seguendo questi piccoli passi potrete avere un’accordatura corretta.

Se il suono di un rullante piace a voi e a chi vi ascolta, nessuno avrà mai da obiettare sulla vostra accordatura. Quindi non dimenticatevi di mettere in tutto questo un ingrediente fondamentale, quasi imprescindibile: il vostro orecchio!

Buon lavoro!

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...